Sabato 8 dicembre 2018, ore 17.00, Basilica di San Zeno

Il Piccolo Coro “Mariele Ventre”, complesso corale infantile tra i più celebri del mondo, è l’istituzione più nota e caratterizzante dell’Antoniano di Bologna.  Fondato da Mariele Ventre nel 1963 a Bologna, ha festeggiato nel 2013 cinquant’anni di attività annoverando tra le sue esperienze 60 edizioni dello Zecchino d’Oro, incontri con i più importanti protagonisti della scena musicale nazionale ed internazionale quali Luciano Pavarotti, Andrea Bocelli, Richard Attemborough, Peter Ustinov, gli Stadio, Irene Grandi, i Nomadi, Zucchero, Giorgio Gaber, Iva Zanicchi, Massimo Ranieri, Albano e Katia Ricciarelli, oltre a un’intensa attività discografica e concertistica in Italia e all’estero, con partecipazioni a trasmissioni televisive e produzioni audiovisive.

Formato inizialmente da cinque bambini di Bologna, protagonisti delle prime edizioni dello Zecchino d’Oro, il Piccolo Coro nasce come scuola di canto corale con l’intento di avvicinare i bambini al mondo della musica sottolineandone il messaggio educativo e didattico. Oggi il Piccolo Coro conta 53 elementi tra i 3 e gli 11 anni di età. Dato interessante di questi ultimi anni è la presenza di bambini di varie nazionalità tra cui quellaargentina, bengalese, ucraina, filippina. Questa ricchezza vocale e culturale si amplia di anno in anno, grazie ai nuovi ingressi e ha permesso di allargare il repertorio con brani in lingua inglese, cinese, spagnola, tedesca, francese, latina, araba, russa, finlandese, greca e vietnamita.

Le lezioni di canto si svolgono negli spazi dell’Antoniano di Bologna tre volte alla settimana, per un paio di ore. I bambini sono suddivisi in gruppi, in base alle proprie vocalità; imparano le parti nei propri settori e, successivamente, fanno prove d’insieme. Grazie all’esercizio costante, il Piccolo Coro è in grado di affrontare ogni anno la storica kermesse, di cui è rimasto nel tempo l’indiscusso protagonista, nonché voce portante delle dodici canzoni che negli anni sono entrate a far parte della gara.

Come ama ricordare l’attuale direttrice Sabrina Simoni: “Entrare a far parte del Piccolo Coro significa crescere insieme, intraprendendo percorsi musicali stimolanti e originali. Per le famiglie è un’opportunità di confrontarsi le une con le altre creando legami e condividendo esperienze. Il risultato che si raggiunge è dato da un mix di impegno e divertimento.”

Questa idea esprime la natura più autentica del Piccolo Coro,che si prefigge il compito di svolgere un’attività formativa volta all’educazione musicale e alla valorizzazione delle potenzialità musicali attraverso lo studio del canto con particolare attenzione alla dimensione sociale e umanamente costruttiva dell’esperienza musicale.

Il Piccolo Coro si ispira ai valori della tradizione francescana: solidarietà, uguaglianza, attenzione agli ultimi rispetto per ogni creatura, amore. Al coro è conferito il ruolo di Portavoce della Solidarietà dell’Antoniano, istituzione dei Frati Minori che si occupa principalmente di solidarietà, intrattenimento e comunicazione sociale.

Ruolo raccontato così da fr. Giampaolo Cavalli, direttore dell’Antoniano: “Da sempre il Piccolo Coro costituisce un progetto che, attraverso la forza della musica e del canto dei bambini, è in grado di ispirare e creare gioia, amore e solidarietà. Il suo titolo di Portavoce della Solidarietà dell’Antoniano, ci rende ulteriormente fieri dei nostri bambini che rappresentano un’infanzia pulita, semplice, giocosa e di ispirazione per tanti altri bambini”.

Tra gli appuntamenti di rilievo degli ultimi anni, nel 2015 il Piccolo Coro è stato ospitato per due concerti ad Expo. Nello stesso anno ha preso parte al Sinodo dei Vescovi in Sala Nervi, Roma, in presenza di Papa Francesco che ricevuto di nuovo i bimbi nel dicembre del 2017 a Roma, incontro, quest’ultimo che ha anticipato quello Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Nel 2015 il Piccolo Coro è stato per la prima volta in tournée a Shanghai, esperienza che si è ripetuta nel 2016, con 8 spettacoli sold out tra Shanghai e Pechino, e nel 2017 con 7 concerti, sempre sold out, tutti a Shanghai.

In occasione dell’anniversario del 60° Zecchino d’Oro, nel 2017 il Piccolo Coro ha partecipato come ospite al Festival di Sanremo; nel 2018 è tornato sul palco dell’Ariston a sostegno della band bolognese “Lo Stato Sociale” con cui ha interpretato il brano “Una vita in vacanza”, assieme a Paolo Rossi, nella serata dedicata ai duetti del 68° Festival di Sanremo.

Sabato 8 dicembre 2018, ore 17.00, Basilica di San Zeno

 

Il concerto per la Città di Verona del Piccolo Coro “Mariele Ventre” dell’Antoniano di Bologna si inserirà nella giornata dedicata alla premiazione delle classi vincitrici del concorso organizzato da Amia “Presepi & paesaggi in materiale riciclato”.

Alle ore 16.00 il pomeriggio si aprirà con la premiazione delle classi e alle ore 17.00 il Piccolo Coro “Mariele Ventre” dell’Antoniano di Bologna diretto da Sabrina Simoni si esibirà in concerto. Accanto ai canti liturgici del Natale, il Piccolo Coro interpreterà anche alcuni dei brani dell’ultima edizione dello Zecchino d’Oro, la kermesse più longeva d’Europa, trasmessa in Eurovisione, che nel corso del 2018 spegne 61 candeline.

Le chiese, dal punto di vista architettonico, sono sì luoghi di culto, ma nella loro evoluzione storica hanno da sempre adempito alla funzione di luoghi per la musica. Ed è in questo scenario, esibendosi in un concerto live, che il Coro di voci bianche più rappresentativo d’Italia, rende una tensione emotiva e  suggestiva senza eguali.